Facebook Youtube Twitter
Home   »   “ATTUALITÀ E PROSPETTIVE ...

“ATTUALITÀ E PROSPETTIVE DELLE APPLICAZIONI 3D IN CHIRURGIA ORTOPEDICA, TRAUMATOLOGICA E ONCOLOGICA”

Questo è il titolo della Seduta Scientifica che si terrà il 21 aprile 2017 alle 21:00 nell’Aula Magna Dell’Accademia di Medicina di Torino in Via Po 18. Questa storica e illustre istituzione culturale nasce nel dicembre del 1819 - ancora in piena Restaurazione- su richiesta di diciannove medici, tutti titolari di incarichi nelle strutture sanitarie o docenti della facoltà di medicina della città, una supplica affinché fosse concessa la possibilità di incontrarsi periodicamente per dibattere su argomenti medico-scientifici. I firmatari della richiesta erano: Lorenzo Martini, Sacchetti, Pasero, Buosa, Averardi, Schina, Moris, Ricci, Griffa, Gallo, Bertini, Barovero, Riberi, Barbaroux. Si richiedeva inoltre che venisse concessa la possibilità di pubblicare i resoconti di queste sedute su di una rivista (http://www.accademiadimedicina.unito.it/digital/?page_id=43).

Nella seduta scientifica del 21 aprile 2017, dopo l’introduzione di Alessandro MASSÈ, Fausto SBAIZ (Lima Corporate – Udine) parlerà della “Pianificazione e modellazione 3D: campi di applicazione in chirurgia dalla revisione all’oncologia” e Raimondo PIANA della “additive manufacturing nelle grandi perdite ossee”.

La tecnologia 3D, magari abbinata a tecniche nanotecnologiche, promette di modificare non poco il panorama medico attuale. Tessuti e parti di organi, e forse organi interi, in un futuro che è già cominciato, permetteranno soluzioni terapeutiche e protesiche oggi inimmaginabili. Anche e soprattutto in questo passaggio epocale occorre però evitare errori (soprattutto in ambito culturale resistendo, nell’acquisizione di nuove conoscenze, alle esaltazioni miracolistiche per la tecnologia), fughe in avanti e derive miracolistiche.
Redazione

Articolo pubblicato in: News ed eventi

Via Ferdinando di Savoia 1 00196 ROMA    CF: 02340010582

Copyright 2012 FNOMCeO, tutti i diritti riservati.