• Home
  • Articoli slide
  • A Como medici e giornalisti fanno squadra contro le bufale su salute e alimentazione

A Como medici e giornalisti fanno squadra contro le bufale su salute e alimentazione

Diete programmate secondo il segno zodiacale, o il gruppo sanguigno, a volte squilibrate e del tutto prive di ogni fondamento scientifico; regimi alimentari senza glutine, ma più ricchi di grassi, che fanno aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Super food pubblicizzati come prodotti ricchi di antiossidanti, proteine, minerali, omega 3, acquistati a caro prezzo e assunti più per moda che per reali e provati effetti benefici sulla salute. Ma anche fake news ben più pericolose: l’uso dello zenzero, del succo di carote, persino dei clisteri di caffè, contro il cancro, al posto della chemio.
Sono solo alcune delle “bufale” su alimenti e salute sfatate dagli esperti di “Dottoremaeveroche”, il sito anti fake news della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), che giocano oggi in trasferta a Como facendo squadra con altri medici e giornalisti. È aperto infatti alle due categorie professionali il convegno “Dottoremaeveroche… alimentazione e dintorni” che, organizzato dall’Ordine dei Medici comasco insieme alla Fnomceo, si sta svolgendo in queste ore a Villa Olmo, e segue di un giorno l’analogo e affollatissimo incontro rivolto invece alla popolazione nell’ambito della manifestazione “Como in salute”.
“È necessario unire le forze e le competenze – ha esordito il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri territoriale, Gianluigi Spata, che è anche componente del Comitato Centrale della Fnomceo nonché parte del team di Dottoremaeveroche-, mettersi tutti insieme, il Ministero della Salute, quello dell’Istruzione, l’Istituto Superiore di Sanità, le Società scientifiche, la Federazione nazionale Stampa Italiana, l’Ordine dei Giornalisti, la Fnomceo, per salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini tramite la diffusione di corretti stili di vita e alimentari”.
“Accolgo con entusiasmo questo invito all’alleanza – ha rilanciato il giornalista scientifico Alessandro Cecchi Paone, che ha condotto la prima parte dell’evento – che estenderei a tutti i colleghi degli studi televisivi e all’università. Solo così riusciremo a contrastare quella perniciosa corrente di antiscientificità che pervade la nostra società”.
Nel corso della giornata, aperta dai saluti del Sindaco Mario Landriscina e del Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, si alterneranno sul palco del Salone d’onore di Villa Olmo dietologi, oncologi, gastroenterologi, allergologi, endocrinologi, dermatologi, rappresentanti del CNR, della Fnomceo e giornalisti delle Tv e dei quotidiani. A concludere i lavori Alessandro Conte, coordinatore del progetto “Dottoremaeveroche”.

A cura dell’ufficio stampa Fnomceo

Autore: M.Molinari - Ufficio Stampa

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582