Anelli (Fnomceo): “Bene mozione per valorizzazione professioni sanitarie”

“Apprezziamo la mozione approvata dal Consiglio nazionale della Federazione degli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, per una valorizzazione delle professioni sanitarie. Finalmente si va, partendo da una comune alleanza valoriare, nella direzione di una concertazione interprofessionale di percorsi che, nel rispetto delle rispettive competenze, porti a una sinergia di azioni volta a migliorare l’assistenza al cittadino”.

Così il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, commenta la mozione uscita dal Consiglio Nazionale della Federazione rappresentativa di 19 professioni sanitarie tecniche, in corso da ieri a Roma.

“In particolare, come già per quella delle Professioni infermieristiche, apprezziamo il fatto che la mozione delimiti diagnosi e terapia come competenze proprie ed esclusive del Medico – continua – e ribadisca che ‘la valorizzazione delle professioni sanitarie non deve essere, come non è, in contrasto con ciò che è di esclusiva competenza del laureato in Medicina e Chirurgia’”.

“Come già affermato, noi crediamo in un Servizio Sanitario nazionale che, per affrontare e sostenere un contesto di sempre maggiori richieste di salute, dovute ad esempio alla cronicità, si avvalga delle piu avanzate e specializzate competenze delle diverse professioni sanitarie, in un vero lavoro di equipe – conclude Anelli -. In quest’ottica, tutte le figure professionali devono svolgere il loro ruolo, secondo le competenze attribuite loro dalla Legge e acquisite con una formazione sempre più di qualità”.

Ufficio Stampa Fnomceo
informazione@fnomceo.it
19 ottobre 2019

Autore: Ufficio Stampa FNOMCeO

Documenti allegati:

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582