Anelli (FNOMCeO) si rivolge alla famiglia di Modena: “Ascoltate i medici”

“Comprendiamo le paure dei genitori: quando a soffrire è un bambino, un figlio, ci si aggrappa a qualunque appiglio, credendo di fare il suo bene, di tutelarlo. Per quello che può valere, li preghiamo di ascoltare i medici che lo hanno in cura e che sapranno scegliere la terapia migliore per lui, senza ritardare le cure”.

Questo l’appello che il Presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, rivolge alla famiglia modenese che rifiuta, per il figlio che deve subire un delicato intervento chirurgico al cuore, trasfusioni di sangue da donatori vaccinati contro il Covid-19.

“I protocolli che regolano le donazioni, e che non permettono di scegliere il donatore, sono scritti nell’interesse dei pazienti, per rendere i processi sicuri – continua Anelli -. Del resto, non comporta alcun pericolo ricevere sangue da donatori vaccinati contro il Covid-19”.

La FNOMCeO aveva già affrontato l’argomento anche con una scheda del sito Dottore ma è vero che?, nato proprio per rispondere ai dubbi dei cittadini sulla salute.

“Chiediamo quindi ai genitori di avere fiducia nei medici, che sono pronti a spendere tutte le loro conoscenze e competenze per questo paziente così prezioso – conclude Anelli -. E di dare al loro bambino la possibilità di guarire, possibilità tanto più alta quanto più tempestivo sarà l’intervento. A loro, e al piccolo paziente, va il nostro abbraccio e il nostro in bocca al lupo per la prova che deve affrontare e in cui non sarà solo, ma accompagnato dai suoi medici e dall’affetto e la speranza di tutti noi”.

 

Ufficio Stampa e Informazione FNOMCeO
informazione@fnomceo.it
www.fnomceo.it
07/02/2022

Autore: Ufficio Stampa FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582

Impostazioni dei Cookie.