• Home
  • Articoli slide
  • Brusaferro, dati fanno prevedere seconda ondata Covid-19. Anelli (FNOMCeO): “Non farsi trovare impreparati”

Brusaferro, dati fanno prevedere seconda ondata Covid-19. Anelli (FNOMCeO): “Non farsi trovare impreparati”

“Le affermazioni del presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, su una probabile seconda ondata di Covid-19 in autunno sono purtroppo in linea con quanto atteso dall’Organizzazione mondiale della sanità e con quanto richiamato anche dalla FNOMCeO nel piano d’azione per la ‘fase2’. È in base a queste previsioni che abbiamo, tra l’altro, preso la dolorosa decisione di annullare la seduta conclusiva degli “Stati Generali”, calendarizzata per settembre, e tutte le premiazioni e le Giornate del Medico dell’anno 2020”.

Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO), Filippo Anelli, commenta le dichiarazioni rilasciate da Brusaferro in audizione innanzi alla Commissione Bilancio della Camera, sul disegno di legge di conversione del “Decreto Rilancio”.

 “Per gli scenari che immaginiamo, in autunno, una patologia come il Sars-cov-2, che è trasmessa da droplet, si può maggiormente diffondere e si può confondere con altre sintomatologie di tipo respiratorio” ha affermato il presidente dell’Istituto superiore di Sanità e “la famosa ipotesi della seconda ondata è collegata a questo, che, dal punto di vista tecnico scientifico è un dato obiettivo”.

“Questa volta non dobbiamo farci trovare impreparati, per evitare il ripetersi di quanto accaduto nella fase 1 dell’epidemia – continua Anelli -. È quindi ora il momento di rafforzare la rete di assistenza sul territorio, investendo i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli specialisti ambulatoriali del ruolo di ‘medici sentinella’, per individuare sul nascere i nuovi focolai. È il momento di implementare le dotazioni strumentali e di organico degli ospedali. Ma è anche e soprattutto il momento di formalizzare tutti gli aspetti della vita sociale utili al mantenimento del distanziamento sociale e all’applicazione dei principi di igiene e prevenzione”.

“Chiediamo quindi al Governo – conclude – di adottare tutte le misure di prevenzione necessarie e utili per limitare il diffondersi della malattia, anche in base a meccanismi di prudenza e al principio di precauzione, rinviando ogni attività non strettamente necessaria”.

 

Ufficio Stampa e Informazione FNOMCeO
informazione@fnomceo.it
www.fnomceo.it
29/05/2020

 

Photo Credits: https://www.huffingtonpost.it

Autore: Ufficio Stampa FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582