Comunicati Ordini Forensi contro le pratiche scorrette di accaparramento

Questo il testo pubblicato il 29 marzo da ULOF (Unione Lombarda degli Ordini Forensi):

Negli ultimi giorni sono comparsi sui social media messagi e video di avvocati che, approfittando dell’emergenza Covid 19, pubblicizzano particolari competenze dei propri studi.

I Presidenti degli Ordini appartenenti all’Unione Lombarda degli Ordini Forensi ne prendono atto e stigmatizzano fortemente tali comportamenti. Considerato che

tali comportamenti, quando coinvolgono Avvocati, gettano un velo di discredito sull’Avvocatura che, viceversa, partecipa a questa tragedia nazionale con senso di responsabilità e vicinanza alle professioni sanitarie che tanto si stanno prodigando per la collettività, pagando anche un pesante tributo in termini di perdite umane

e comunicano che

nessuna condotta illecita resterà priva di denuncia e conseguente trasmissione degli atti ai competenti Consigli Distrettuali di Disciplina, e che con lo stesso rigore saranno valutati i casi passibili di denuncia nei confronti dell’Autorità Garante della concorrenza.

Anche altri Ordini stanno esprimendo il proprio il proprio parere sulla questione, li citiamo di seguito e alleghiamo le relative delibere: Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata, Unione Triveneta dei Consigli degli Ordini degli Avvocati, Unione Regionale dei Consigli dell’Ordine Forense dell’Emilia-Romagna, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Foggia, Unione Regionale Forense delle Marche, Consiglio dell’Ordine di S. Maria Capua Vetere,Consiglio Distrettuale di Disciplina di Milano, AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati, Consiglio degli Avvocati della provincia di Imperia.

Accorato anche l’appello di Tullio Bertolino, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani: “Ci sarà tempo e modo per chiarire tutto quanto sta accadendo in questi giorni. Ma non bisognerà mai dimenticare che in trincea, per salvare le nostre vite, ci sono proprio quegli infermieri, quei medici, quei dirigenti che rischiano tutti i giorni la pelle. A loro deve andare innanzitutto il nostro plauso”.

 

Photo Credits: https://www.agenpress.it

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582