Concluse le operazioni di voto: negli organici dei consigli degli OMCeO, poche donne

Report n. 03/2012

CONCLUSE LE OPERAZIONI DI VOTO: NEGLI ORGANICI DEI CONSIGLI DEGLI OMCeO, POCHE DONNE

Si sono concluse le operazioni elettorali nei 106 Ordini provinciali iniziate nel luglio scorso e protrattesi per tutta la seconda metà del 2011. Infatti, solo in pochi Ordini è stato raggiunto in prima convocazione il quorum richiesto di votanti pari a un terzo degli iscritti.

Gli organi Istituzionali degli Ordini sono costituiti dal Consiglio direttivo, dal Collegio dei revisori dei Conti e dalla Commissione dell’Albo degli Odontoiatri quest’ultima con il compito principale di procedere disciplinarmente nei confronti dei dentisti. Una volta eletti i componenti del Consiglio Direttivo, in numero di 11, 17 o 18 sulla base del numero degli iscritti medici chirurghi e odontoiatri, questi eleggono a loro volta il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario e il Tesoriere.

Il Presidente dell’Ordine dei medici di Latina con il suo centro studi ha intanto elaborato alcuni dati dei risultati. Su 106 Presidenti, 87 sono stati confermati mentre 19 sono di nuova nomina, e solo due presidenze declinate al femminile sono state riconfermate.

Poco numerosa anche la presenza di donne negli altri ruoli dell’esecutivo: 12 nel ruolo di Vicepresidente, 20 in quello di Segretario, 13 in quello di Tesoriere. Se si prende in considerazione il numero complessivo dei posti a disposizione per i tre organi Istituzionali (Consiglio direttivo, Collegio revisori conti e Commissione Albo odontoiatri) pari a 18 oppure a 24 a seconda del numero degli iscritti), Pescara risulta in testa alla classifica per numero di donne presenti che è pari al 50%, mentre solo 21 Ordini sono al di sopra o pari al 25% (Padova 46%, Gorizia 44%, Sassari 42%, Ancona 37%, Campobasso – Isernia – Pistoia e Ravenna 33%, Alessandria – Brescia – Chieti – Latina – Mantova – Savona e Torino 29%, Ascoli Piceno – Grosseto e Vibo Valentia 28%, Cagliari e Cosenza 25%. Fanalini di coda gli Ordini di Viterbo, Enna, Catania, Pavia e Rimini con la presenza di una sola donna.

Sono stati eletti 24 nuovi Presidenti su 106 Commissioni Albo odontoiatri, 82 i confermati.
La presenza di odontoiatri tra le cariche dell’esecutivo (Vicepresidente, Segretario, Tesoriere) è rilevata in 23 Ordini, cioè su circa un quarto del totale.

Roma, 23/01/2012

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582