• Home
  • Articoli slide
  • Conferenza stampa di presentazione “Salute e migrazione: curare e prendersi cura” Roma, 14 marzo ore 12

Conferenza stampa di presentazione “Salute e migrazione: curare e prendersi cura” Roma, 14 marzo ore 12

INVITO
CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE
“Salute e migrazione: curare e prendersi cura”
Roma, sede Fnomceo, giovedì 14 marzo ore 12

I migranti portano malattie? Qual è il protocollo per accoglierli e curarli al meglio? Come interfacciarsi con i pazienti pediatrici? E con quelli che hanno subito traumi e violenze?

Risponderà a queste e altre domande il corso di formazione “Salute e migrazione: curare e prendersi cura” che, realizzato dalla Fnomceo grazie ai materiali messi a disposizione dall’Osservatorio internazionale della Salute (Ois), nell’ambito del progetto ‘Sanità di Frontiera’, è stato accreditato nell’ambito del programma di Educazione Continua in Medicina per 12 crediti Ecm e sarà, dalla metà di marzo, erogato gratuitamente a tutti i medici e odontoiatri italiani tramite la piattaforma Fadinmed  (www.fadinmed.it).

Il corso sarà presentato ai giornalisti in una Conferenza Stampa, che si terrà a Roma, presso la sede della Fnomceo (Via Ferdinando di Savoia 1) il prossimo giovedì 14 marzo, alle 12. Interverranno: il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, il presidente di Ois – Sanità di Frontiera, Francesco Aureli, il Coordinatore Area Strategica Formazione Fnomceo, Roberto Stella, il Coordinatore Area strategica Comunicazione Fnomceo, Cosimo Nume. Saranno inoltre presenti tutti i componenti del Comitato Centrale della Fnomceo e del Gruppo di Lavoro ‘Salute globale, disuguaglianze in sanità e cooperazione internazionale”.

“Il diritto alla salute non è solo un diritto di cittadinanza ma è un diritto di umanità, che spetta a qualsiasi cittadino, a qualsiasi persona – afferma il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. Il nostro Codice Deontologico, e prima ancora la nostra coscienza e il nostro stesso essere medici, ci impongono il dovere morale di assicurare a tutti tale diritto nella miglior maniera possibile”.

“Il medico ha il dovere di accogliere e curare tutti coloro che hanno bisogno, senza discriminazione alcuna – spiega il Coordinatore Area Formazione, Roberto Stella – In particolare oggi il medico si trova a confrontarsi con il fenomeno delle migrazioni: in questo quadro, la presa in carico della salute dei migranti non può prescindere dalla cura della salute pubblica. Le tre sezioni del corso offrono, grazie a materiali video e presentazioni di autorevoli esperti e rappresentanti di organizzazioni o di istituzioni, una visione completa del fenomeno delle migrazioni e delle ricadute sulla salute”.

È importante, oggi più che mai, mettere le basi perché nella nostra società gli operatori sanitari si trovino ad interagire nel modo più idoneo con qualsiasi persona, italiana o straniera – conclude il presidente di Ois-Sanità di Frontiera, Francesco Aureli –  Grazie al sostegno di Sanità in Formazione, siamo riusciti ad attivare questa preziosa collaborazione con FNOMCeO, per la formazione a distanza dei medici italiani che ci permetterà di raggiungere ancora più operatori di quelli che riusciamo a raggiungere attualmente con la nostra formazione frontale”.

RSPL: Ufficio Stampa Fnomceo
informazione@fnomceo.it
12/03/2019

Autore: Redazione

© 2018 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582