• Home
  • News
  • Cooperazione Sanitaria Internazionale: l’Ordine di Firenze in prima linea

Cooperazione Sanitaria Internazionale: l’Ordine di Firenze in prima linea

E’ di estremo rilievo l’iniziativa realizzata dall’Ordine di Firenze, che l’Ufficio Stampa sottopone all’attenzione dei lettori del Portale.
L’Ordine dei medici di Firenze, su spinta di molti colleghi medici e odontoiatri impegnati nella solidarietà, ha aperto un “forum” sulla cooperazione sanitaria internazionale (CSI), dove condividere esperienze, spunti di riflessione e iniziative. Sono, così, emerse esigenze condivise dai colleghi, che l’Ordine, in collaborazione con l’IPAVSI, il Collegio degli infermieri, ha concretizzato nella realizzazione di due importanti progetti. 


Meno del 20% della popolazione mondiale: è questa la percentuale delle persone a cui è garantito, dallo Stato in cui vivono, “il diritto di accesso ai servizi sanitari senza discriminazioni di sorta”, sancito già nel 1966 dal Patto internazionale sui diritti economici sociali e culturali, ratificato da 147 paesi sotto l’egida delle Nazioni Unite. E ben 43 Stati, pari a oltre 800 milioni di abitanti, non riescono a garantire a gran parte della popolazione un parto sicuro, l’assistenza sanitaria a un neonato, la terapia antiretrovirale a un paziente infetto da HIV.


La FNOMCEO è da sempre in prima linea per garantire il diritto alla salute, specie in condizioni di povertà e disagio, come Federazione, ma anche con le iniziative dei singoli Ordini, che coordinano e amplificano l’impegno dei singoli medici.


Ecco, di seguito, i particolari dell’iniziativa che ha preso il via a Firenze.
Chi volesse saperne di più può visitare il sito internet dell’Ordine www.ordine-medici-firenze.it o chiamare l’Ufficio Stampa (Tel.:0636203238 – 0636203299).

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582