• Home
  • Articoli in evidenza
  • Dal 18 maggio al via a Milano il corso sul Child abuse and neglect, per formare i professionisti nell’ambito della diagnostica del maltrattamento del bambino

Dal 18 maggio al via a Milano il corso sul Child abuse and neglect, per formare i professionisti nell’ambito della diagnostica del maltrattamento del bambino

di Federica Giannotta

Responsabile Advocacy e Programmi Italia Fondazione Terre des Hommes Italia onlus

Il corso Child Abuse and Neglect [1], promosso dall’Università degli Studi di Milano, dipartimento di Medicina Legale e coordinato dalla prof.ssa Cristina Cattaneo, in collaborazione con Terre des Hommes Italia, costituisce un passo nella direzione di una efficace costruzione di un sistema di prevenzione della violenza sui bambini. E un successo per la Fondazione, che sul tema negli ultimi anni ha investito molto in termini di progetti, studi e risorse.

Terre des Hommes, infatti, ha da sempre tra i suoi obiettivi istituzionali quello di prevenire ogni forma di violenza sui bambini, di rafforzare la rete territoriale di contrasto di questo fenomeno e di portare all’attenzione delle istituzioni locali e nazionali il tema, perché si adottino politiche coerenti per arginarlo.

Tra il 2013 e il 2017 è stata promotrice e coordinatrice di alcuni degli Studi più innovativi su scala nazionale che, in tema di maltrattamento all’infanzia, hanno permesso di fornire una dimensione epidemiologica del fenomeno, quantificarne i costi per lo Stato nonché scoprire di quali forme di violenza sono più vittime i bambini che accedono ai nostri ospedali e pronto soccorsi [2].

È  infatti con l’ “Indagine nazionale sul maltrattamento dei bambini e degli adolescenti in Italia” realizzata con l’Autorità Nazionale Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e Cismai che Terre des Hommes riesce a quantificare in circa 100.000 (dato ufficiale 91.272) i bambini vittime di maltrattamento nel nostro Paese, seguiti dai Servizi Sociali di 231 Comuni campionati dallo studio. Risultano essere le bambine e le giovani adolescenti le più esposte alla violenza ed emerge chiaramente come il Paese dia una risposta differente alle loro esigenze di protezione, a seconda del territorio in cui le piccole vittime si trovano. Tra le forme di maltrattamento di cui i bambini sono risultati più frequentemente esposti, stando allo Studio condotto da Terre des Hommes/Autorità Garante/Cismai risultano:

  • Trascuratezza materiale e affettiva
  • Violenza assistita
  • Patologia delle cure

Successivamente, con lo Studio “Maltrattamento sui bambini: una questione di salute pubblica” realizzata in collaborazione con la prima Rete di Eccellenze ospedaliere costruita da Terre des Hommes, la Fondazione mette in luce le tipologie di maltrattamento di cui sono più vittime bambini e bambine, portando a conoscenza del grande pubblico temi quali: la Shaken Baby Syndrome, il Chemica abuse, il Medical shopping e molto altro.

Si evidenzia il tema chiave della diagnosi, che richiede tempo, strumenti idonei e soprattutto competenze.

Proprio dalle evidenze emerse da questo studio nasce l’idea di realizzare la prima campagna nazionale di sensibilizzazione del grande pubblico sul tema della Shaken Baby Syndrome, dal titolo “NONSCUOTERLO!” che viene diffusa su tutti i principali canali TV di Italia nel corso del 2017 e 2018 in partnership con la rete di eccellenze ospedaliere sopra citata, cui si unisce l’Ospedale V. Buzzi di Milano.

È dunque evidente come il corso in Diagnostica del Child Abuse and Neglect completi la gamma di azioni che Terre des Hommes mette da anni in campo per contrastare la violenza sui bambini, e nello specifico rappresenti una diversa modalità di intervento, più specificamente mirata al miglioramento della ‘risposta’ e della capacità di reazione della rete sanitaria rispetto al fenomeno.

Il Corso, la cui peculiarità è infatti quella di insegnare a riconoscere i segni di sospetto maltrattamento in tutti gli ambiti della medicina in cui essi si possono presentare, si propone di rafforzare la capacità dei medici (ospedalieri e non) di svolgere corrette diagnosi che permettano di riconoscere questo fenomeno nelle sue più diverse forme e dunque curare e prendere in carico il bambino che ne è vittima in modo tempestivo e corretto.

Una corretta diagnosi, infatti, è alla base di un’efficace risposta al fenomeno che, troppo spesso, ancora, non viene riconosciuto, con conseguenze a volte anche letali per il bambino.

Il corso dà grande spazio all’esame di casi e prevede sessioni laboratoriali che permettono ai discenti un confronto operativo, stimolando al massimo l’applicazione delle nozioni acquisite e l’emersione delle difficoltà, ostacoli e dubbi che possono impattare negativamente sulla corretta diagnosi.

L’opportunità di formazione offerta dall’Università degli Studi di Milano risponde a un bisogno sentito e diffuso dal momento che il fenomeno del maltrattamento all’infanzia è in crescita, come dimostrano anche i dati interforze degli ultimi anni [3] e vi è quindi urgenza di elevare le competenze di chi, come il pediatra di famiglia, o il medico di pronto soccorso, per primo può dover riconoscere un bambino che ne è vittima.


[1] Il Corso di perfezionamento in Diagnostica del Child Abuse and Neglect è giunto alla sua quarta edizione ed è promosso anche da Ospedale V. Buzzi, SVSeD, OMCEOMI.

[2] 2015: Indagine nazionale sul maltrattamento dei bambini e degli adolescenti in Italia. Terre des Hommes/Autorità Garante Infanzia e Adolescenza/Cismai; 2013 “Tagliare sui bambini è davvero un risparmio? Impatto sulla spesa pubblica della mancata prevenzione della violenza sui bambini. Terre des Hommes/Università L. Bocconi/Cismai; 2016 “Maltrattamento sui bambini: una questione di salute pubblica” Terre des Hommes/ Fondazione IRRCS Cà GRanda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Azienda Ospdaliera Universitaria di Padova, Azienda Ospedaliero – Universitaria Meyer di Firenze, Azienda Ospdaliero Universitaria Policlinico Giovanni XXIII.

[3] Dati interforze  riportati da Dossier Indifesa Terre des Hommes www.terredeshommes.it

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582