Donne medico in grande movimento

Sono trascorsi alcuni mesi dal Convegno nazionale di Caserta sulla sanità declinata al femminile: dove è finita la “spinta rosa”? Quali sentieri ha percorso la componente ordinistica femminile, la riflessione sulla “rappresentanza donna” in sanità? Sicuramente non si è fermata, ma ha continuato il suo lavoro carsico di tessitura, di dibattito, di puntualizzazione.


Chersevani, Frullini, Biancucci, Agnello (e probabilmente dimentichiamo qualcuno, e per questo chiediamo venia) hanno proseguito sulle linee di sviluppo già indicate nel salone nobile della Reggia di Caserta, per arrivare a dare visibilità e continuità ad un lavoro non facile, quello delle pari opportunità di genere all’interno del mono sanitario, spesso e volentieri “chiuso” nei suoi vertici alla presenza femminile.


Tra i lavori delle commissioni FNOMCEO previsti per giovedì 21 febbraio, la seduta della commissione femminile è una delle più interessanti, vuoi perché offre la possibilità di proseguire il lavoro iniziato, vuoi perché sarà occasione per raccogliere una richiesta specifica: quella della creazione sul portale FNOMCEO di un canale specifico dedicato alla presenza femminile. Insomma: grandi cose in movimento, nel pianeta donna-medico…


 

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582