• Home
  • Articoli in evidenza
  • Dottore ma è vero che? vince il premio “Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e della Centralità del Paziente”

Dottore ma è vero che? vince il premio “Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e della Centralità del Paziente”

Si è tenuta ieri, 9 luglio 2020, la quarta edizione del premio “Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la Centralità del Paziente. Il premio, già da 4 anni, chiede ai medici di individuare i progetti che nel corso dell’anno hanno realmente supportato la loro professione, favorendo un miglioramento nella comunicazione medico-paziente, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini.
“La caratteristica principale del premio è – sostiene con orgoglio Salvatore Ruggiero, Presidente dell’Osservatorio Comunicazione Medico Scientifica (OCMS) – che sono i medici a selezionare e proporre i progetti migliori. Nessuno può candidarsi: le nomination sono decise dai medici reclutati attraverso un grande sondaggio. È un premio che viene dal basso”.
“Il questionario – illustra Lucio Corsaro, GM MediPragma – è stato lanciato su 250.000 medici nel periodo febbraio-maggio 2020, tramite metodologia CAWI, con oltre 112.000 aperture e 8.980 medici rispondenti, che hanno espresso oltre 28.000 segnalazioni, da cui sono stati presi in considerazione i progetti con un minimo di 25 segnalazioni, pari a 395 progetti, dei quali 59 sono stati sottoposti alla valutazione del board”.

23 i premi assegnati (con un ex aequo) nella quarta edizione del Premio Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la centralità del Paziente, divisi in 4 categorie, 4 premi speciali e 2 categorie inedite: Emergenza Sanitaria e Premio Social. Quest’anno, nella categoria Informazione Scientifica Tradizionale, a vincere è stato il sito anti fake news di FNOMCeO, Dottore ma è vero che?

“Una bella iniziativa che valorizza ancor più la professione medica”. Queste le parole con cui Filippo Anelli, Presidente FNOMCeO, ha aperto la IV edizione del Premio che, a causa dell’emergenza sanitaria, è stata tenuta interamente in digitale, senza però perdere la capacità di portare su un palco virtuale l’esperienza dei membri della giuria, dei medici, dei pazienti, delle istituzioni, delle aziende farmaceutiche e di tutti i protagonisti del settore salute.
“Riteniamo che sia fondamentale promuovere la qualità dell’informazione” – ha ribadito Alessandro Cossu – Responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Stampa Cittadinanzattiva – per ricostruire un rapporto di fiducia tra cittadini e professionisti”.
“Il paziente non deve stare al centro – ha sottolineato con fermezza Massimo Scaccabarozzi, neo-rieletto Presidente Farmindustria – ma al fianco del medico, della ricerca e delle Istituzioni nel percorso di cura”.
La cerimonia di premiazione, inoltre, è stata allietata dall’intensa performance virtuale “L’Italia che danza” dell’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari, diretta a distanza da Vito Clemente e la direzione artistica di Marco Renzi; e dalla coinvolgente esibizione della JC Band di Massimo Scaccabarozzi, da anni impegnata in concerti di beneficenza.
“Sono veramente felice che Il premio “Le Eccellenze dell’Informazione Scientifica e la Centralità del Paziente”, promosso dall’Osservatorio Comunicazione Medico Scientifica (OCMS), con il contributo non condizionato di Merqurio e MediPragma – dichiara con malcelato orgoglio Oberto Mandia, responsabile comunicazione Merqurio e mente dell’iniziativa – si fregi, anche quest’anno, del Patrocinio della FNOMCeO, e che abbia ottenuto anche i prestigiosi Patrocini di SIMG, Cittadinanzattiva e di Farmindustria”.

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582