• Home
  • News
  • Emergenza rifiuti nella capitale e salute pubblica: l’OMCeO Roma scrive al sindaco Raggi e ai ministri Grillo e Costa

Emergenza rifiuti nella capitale e salute pubblica: l’OMCeO Roma scrive al sindaco Raggi e ai ministri Grillo e Costa

Interviene il presidente dei camici bianchi romani

Emergenza rifiuti nella capitale e salute pubblica:
L’Ordine dei Medici scrive al sindaco Raggi e ai ministri Grillo e Costa

Magi: “Siamo preoccupati per la situazione. Il nostro compito è tutelare la popolazione”

Roma e l’emergenza rifiuti: Il presidente dei camici bianchi della Capitale prende carta e penna e scrive a tutte le autorità competenti per evidenziare i pericoli per la salute pubblica a causa del perdurare di tale situazione e chiedere interventi tempestivi e concreti.

In questi, ultimi giorni, sempre più spesso, ci arrivano segnalazioni sul grave stato che alcuni quartieri di Roma stanno soffrendo per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Come Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO), organo istituzionale sussidiario dello Stato, siamo preoccupati per quanto sta accadendo”, scrive Antonio Magi al Sindaco Virginia Raggi, al Ministro della Salute, Giulia Grillo, e al Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa. “Nostro obiettivo è tutelare la popolazione facendo sì, insieme ad altri organi preposti, che venga garantito e difeso il suo diritto alla salute e, al tempo stesso, vigilare sulla professione medica, difendendone l’etica e la correttezza e proteggendola da abusi. Siamo consapevoli che la situazione si trascina da anni, e che recentemente con l’incendio dell’impianto TMB sulla Salaria la condizione si è ulteriormente aggravata”.

L’Ordine capitolino riconosce che le varie amministrazioni, con il Comune in testa, si stanno adoperando per quanto di loro competenza per fronteggiare la situazione di emergenza, aggravata anche dalle recenti feste natalizie. Ciò nonostante, avverte il presidente dell’OMCeO di Roma: “Questa condizione, specie davanti ad ospedali, scuole, centri commerciali, parchi pubblici e aree residenziali, rischia di creare un grave problema di sanità pubblica della quale, ognuno per le proprie competenze più o meno dirette, dovrà farsi carico portando ad una comune soluzione definitiva del problema”. A tale proposito, Magi ricorda che il Ministro Grillo è già intervenuta ribadendo che la gestione dei rifiuti è di competenza comunale e che l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. ha allertato le ASL romane per gli interventi di competenza e, in particolar modo. di vigilanza. “Dal canto nostro – conclude la lettera – come Ordine dei medici, ci mettiamo a disposizione per qualunque necessità a salvaguardia della nostra amata città e della tutela della salute pubblica”.

Roma, 07 gennaio 2019

Autore: Redazione

© 2018 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582