Il Presidente Anelli al TG5: allarme per futura mancanza di medici

Sabato 1 settembre, nell’edizione delle 13, al TG5 si è parlato di un problema più volte segnalato dalla FNOMCeO e dalle associazioni di categoria negli ultimi mesi: la carenza di medici e le prospettive per il futuro, nient’affatto rosee, che potrebbero portare il SSN a subire la mancanza di oltre 47mila professionisti entro dieci anni, quando 33mila medici di base saranno andati in pensione. A soffrire in particolare alcune specializzazioni, viene riportato nel servizio: oltre ai medici di pronto soccorso pediatri, ginecologi, anestesisti, categorie particolarmente soggette alle denunce dei cittadini. Spesso i concorsi vengono disertati e i partecipanti non sono sufficienti nemmeno a coprire il numero di posti disponibili. A scarseggiare non sono i laureati, ma i posti nelle scuole di specializzazione.

“Si può risolvere da subito aumentando le borse” ha detto il Presidente di FNOMCeO Filippo Anelli in un intervento durante il servizio. “Come oggi sta avvenendo per la medicina generale dovrebbe avvenire anche per le specializzazioni, ma allo stesso tempo bisognerà consentire ai medici iscritti agli ultimi anni delle specializzazioni di lavorare all’interno del Servizio sanitario nazionale e lì dove possibile modificare la norma al fine di consentire anche ai medici specializzandi di poter effettuare delle prestazioni assistenziali.”

Qui il video integrale del TG5 del 1 settembre, edizione delle 13. Servizio al minuto 11.19

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582