• Home
  • Articoli in evidenza
  • L’appello di OMCeO Taranto: ”Si prendano senza indugi adeguati provvedimenti per la tutela dei diritti fondamentali dei cittadini”

L’appello di OMCeO Taranto: ”Si prendano senza indugi adeguati provvedimenti per la tutela dei diritti fondamentali dei cittadini”

La vicenda dell’Ilva, e in generale una maggior attenzione alla salute ambientale e di conseguenza agli effetti su quella dei cittadini, sono da lungo tempo al centro dell’attenzione da parte di FNOMCeO. Sabato scorso, nella sede OMCeO di Taranto, si è tenuta una conferenza promossa dai Giovani Medici dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Taranto, con la presenza del presidente dell’Ordine Cosimo Nume.

“Abbiamo il dovere di difendere la salute dei cittadini non soltanto, come facciamo quotidianamente, portando la nostra opera professionale nella prevenzione e nella cura, ma anche esigendo che l’enorme problema sanitario di Taranto sia il punto cruciale di qualsiasi tavolo di discussione, e che si prendano senza indugi adeguati provvedimenti per la tutela dei diritti fondamentali dei cittadini, superando la visione dicotomica tra lavoro e vita, una vita che sia esente da rischi inaccettabili per i cittadini e per i lavoratori. Se manca la salute, non c’è lavoro, non c’è futuro”.

L’appello dei Giovani Medici è un nuovo, importantissimo monito alle istituzioni perché il diritto alla salute e il diritto al lavoro non vengano posti in contrapposizione, ma siano invece entrambi garantiti a Taranto così come nel resto del Paese.

In allegato il documento proposto sabato scorso.

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582