L’e-Health avanza in Francia

L’e-health avanza in Francia, in cui la carenza di camici bianchi ha portato il Governo a predisporre una legge per effettuare visite on line. L’annuncio è stato dato dal Ministro della Sanità francese Roselyne Bachelot che ha specificato come con il decreto  viene data la possibilità ai pazienti di beneficiare di un esperto a distanza cui richiedere un consulto per via telematica.

Il nuovo servizio, spiegano numerosi quotidiani d’oltralpe, terrà chiaramente conto degli effettivi bisogni della popolazione e sarà concertato con tutti gli operatori del pianeta sanità transalpino.

Per questa ragione ha specificato la Bachelot “solo i medici autorizzati ad esercitare la professione in Francia potranno offrire questo nuovo servizio tenendo conto delle condizioni definite dal decreto che ne garantiscono la validità”. Le norme prevedono che i risultati delle visite saranno trasmessi via posta elettronica, per posta al paziente o in farmacia. Una delle ragioni di questo nuovo progetto è il tentativo di risolvere il deficit demografico dei medici, evidente soprattutto in alcune regioni francesi. Il decreto precisa che la telemedicina include tutti gli atti medicali realizzati a distanza a mezzo di un dispositivo che utilizza tecnologie d’informazione e di comunicazione. 

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582