Liste d’attesa: anche la Fnomceo contro le disuguaglianze

“Pieno sostegno all’iniziativa del Ministro finalizzata a conoscere le problematiche che ostacolano l’accesso alle prestazioni, creando disequità  tra i pazienti”. Così il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, commenta il primo atto ufficiale del Ministro della Salute Giulia Grillo, che ha inviato alle Regioni e Province autonome una circolare per monitorare, in vista dell’aggiornamento del Piano Nazionale di Governo delle liste d’attesa, le iniziative messe in campo per contrastare il fenomeno.

“L’iniziativa del Ministro – continua Anelli – ci sembra proceda nel solco di rendere i cittadini tutti uguali rispetto alla tutela del diritto alla Salute. Il vero problema che affligge invece oggi il Servizio sanitario nazionale è il livello di disuguaglianze negli accessi e nella fruizione delle cure e delle prestazioni”.

“Sono le categorie più fragili, i poveri, i cittadini con un basso profilo di istruzione, i residenti al Sud Italia ad essere fortemente penalizzati – argomenta il Presidente Fnomceo.

“Bene ha fatto il Ministro ad avviare il monitoraggio – conclude -. A quei dati bisognerebbe aggiungere quelli sugli organici, perché in situazioni di carenza di personale non si può pensare di ridurre le attese, e quelli sulle modalità di gestione delle malattie croniche. Gli Ospedali, infatti, dovrebbero essere destinati alla cura delle urgenze e delle malattie acute,  affidando invece gli esami programmati di controllo delle malattie croniche al Territorio”.

Ufficio Stampa Fnomceo:

3371068340- 3472359608 

informazione@fnomceo.it

Comunicato  del 15 giugno 2018

Autore: Ufficio Stampa FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582