• Home
  • Articoli slide
  • Medici e ostetriche insieme contro la violenza. Inviata lettera a doppia firma al Ministro per richiedere una riunione dell’Osservatorio

Medici e ostetriche insieme contro la violenza. Inviata lettera a doppia firma al Ministro per richiedere una riunione dell’Osservatorio

Una richiesta congiunta al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin affinché convochi, a breve, una terza riunione dell’Osservatorio contro la violenza verso gli operatori sanitari; lo studio di progetti formativi e di provvedimenti atti a limitare il fenomeno; la costruzione di un modello inedito che, sul territorio, affianchi la figura dell’ostetrica, come in alcune realtà è già per l’infermiere e il fisioterapista, al medico di Medicina generale.

Sono queste le tre direttrici d’azione emerse questa mattina in un incontro tra i vertici della Federazione Nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Fnomceo, e quelli della Fnopo, la neonata federazione degli Ordini della Professione di Ostetrica.

Anche in vista degli Stati Generali della Professione medica, che tracceranno le linee programmatiche per i prossimi anni, è fondamentale il dialogo e il confronto con le altre professioni – ha dichiarato il Presidente della Fnomceo, Filippo Anelli.

Le problematiche e i punti di forza delle due professioni sono molto simili – ha aggiunto Maria Vicario, presidente Fnopo –. La presenza capillare delle ostetriche anche sul territorio, se potenziata e valorizzata, potrebbe offrire ai medici un utile affiancamento in politiche di educazione sanitaria, permettendo di intercettare le mamme e le donne che magari hanno difficoltà a confidare al medico alcuni disagi. Occasione privilegiata per orientare le donne, la coppia e la famiglia verso una prevenzione a 360° (Screening cervico-mammario, vaccinazione Hpv, vaccinazione in gravidanza, etc.)”.

Ma non solo la salute pubblica, in particolare quella femminile, è stata al centro del tavolo questa mattina. Si è parlato anche di formazione, in particolare di quella contro la violenza, che deve partire già dall’università, inserendo la materia tra i moduli di insegnamento, e proseguire poi con i corsi di Educazione Continua in Medicina. Si è discusso di sicurezza, chiedendo appunto la convocazione dell’Osservatorio che, partendo dai dati raccolti nell’ultima riunione, chiederà una più uniforme applicazione della Legge 81.

In allegato, la lettera inviata al Ministro.

 

Ufficio Stampa Fnomceo: – 347 2359608 informazione@fnomceo.it

Ufficio Stampa Fnopo 3470618661 ufficiostampa@fnco.it

Comunicato 27 04 2018

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582