Misiti e Anelli su Radio 1 sulle aggressioni agli operatori sanitari

“Il problema probabilmente è nell’organizzazione, cioè nella difficoltà nell’accesso ai servizi, nelle disuguaglianze che il sistema ha prodotto tra regioni e regioni, tra centro e sud, tra classi sociali, tra ricchi e poveri. Le difficoltà nell’accesso determinano molto spesso una ribellione da parte del cittadino nei confronti di chi, oggi, dovrebbe garantire quel diritto”.

Così Filippo Anelli, intervistato da Rai Radio 1, commenta il fenomeno delle aggressioni ai danni degli operatori sanitari, un fenomeno in crescita che fa registrare percosse, stupri ma anche omicidi di medici.

Intervistato anche il deputato calabrese del Movimento 5 Stelle Massimo Misiti, che ha riferito del disegno di Legge in discussione al Parlamento: “Abbiamo un decreto ministeriale proposto dall’Onorevole Grillo, Ministro della Salute, che prevede la creazione di un Osservatorio per lo studio degli atti di violenza nei confronti dei sanitari, e un inasprimento sull’applicazione di un nuovo articolo di Legge per quanto riguarda la violenza sugli esercenti la professione sanitaria”.

Autore: Redazione

© 2018 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582