OMCeO Torino, 11 Marzo. Ebola: dagli aspetti epidemiologici all’esperienza sul campo

  A Torino mercoledì 11 Marzo si terrà l’evento “Ebola: dagli aspetti epidemiologici all’emergenza sul campo”. Il Convegno organizzato dall’OMCeO di Torino in collaborazione con il CUAMM – Medici con l’Africa, ha l’obiettivo di esplorare più da vicino la malattia. Quella in corso è infatti la più grande epidemia di Ebola che si sia mai verificata. Solo in Sierra Leone ci sono stati 10.740 casi e 3.276 morti. In totale, nei paesi colpiti dell’Africa sub-Sahariana, sono morte 8.981 persone. (dati Oms al 04/02/2015). Che cos’è l’Ebola? Quali gli aspetti epidemiologici? Che azioni ha messo in campo Medici con l’Africa Cuamm in Sierra Leone, il paese africano più colpito dall’epidemia, per fronteggiare questa emergenza? Interverranno: La Prof. ssa.  Rossana Cavallo, direttore di S.C. di Virologia e Microbiologia, Città della Salute e della Scienza, il Dr. Guido Calleri, responsabile ambulatorio di medicina dei viaggi, Ospedale Amedeo di Savoia;  Don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa Cuamm. Modererà il Dr. Guido Giustetto, Presidente dell’OMCeO di Torino.

Dr. Giustetto, questo è uno dei primi eventi degli Ordini che affronta l’Ebola in modo molto scientifico. Quali le specificità dell’evento?
Questo seminario mette insieme tematiche che di solito sono affrontate in modo separato: l’aspetto infettivologico, quello virologico e di patologia clinica: faremo il punto su come oggi funziona l’infezione e cosa è l’Ebola. In un contesto in cui dopo i pochi casi del Sud Sudan nel ’76 ci troviamo oggi di fronte ai 20.000 casi della Sierra Leone.
Si parlerà quindi di come si riconosce il virus, cosa si deve fare, quali sono le manifestazione della malattia e le vie di contagio. Queste tematiche sono estremamente importanti e necessarie anche sul piano della formazione, ma forse potrebbero essere addirittura più di pertinenza dell’Accademia e della scienza in generale. Un altro aspetto rilevante che tratteremo, e questo soprattutto dal punto di vista degli Ordini, è capire come sia stato possibile che questo virus abbia preso piede in modo così straordinario. In questa trattazione emergono aspetti che riguardano la tutela della salute, cioè il fatto che non è certamente un caso che il virus si sia sviluppato in paesi in cui sono stati praticamente distrutti i servizi sanitari per la politica degli anni scorsi della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale che hanno posto dei criteri rigidissimi ai paesi a basso reddito per la spesa sanitaria, ed hanno imposto delle tariffe per accedere ai servizi sanitari: tutto questo ha di fatto smantellato il servizio sanitario.
Questo è uno dei motivi del fenomeno Ebola, insieme certamente anche ad altri fattori.
Sono quindi tre i focus del convegno: virologia, infettivologia e organizzazione dei servizi sanitari con le ricadute etiche che comporta.

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582