PAZIENTI CON CEFALE E VERTIGINI: ABILITÀ DECISIONALI E PROBLEM SOLVING

La Commissione Cultura dell’OMCeO di Brescia – Coordinatore: Dott. Germano Bettoncelli- il 3 maggio 2017 alle ore 19:30 ad Esine, presso la Sala Conferenze ASST Valcamonica (Nuova Palazzina Ospedale di Esine) in Via Alessandro Manzoni n. 142, organizza il Corso di Aggiornamento (vedi)

ABILITÀ DECISIONALI E PROBLEM SOLVING

Il paziente con cefalea
Il paziente con vertigini
La cefalea e le vertigini rappresentano due condizioni di sofferenza molto diffuse e di difficile inquadramento in quanto espressioni di disturbi funzionali ma in non pochi casi anche sintomi di patologie gravi. Al di là dell’interesse intrinseco degli argomenti, l’evento si distingue anche per l’originale approccio formativo, ovvero per l’utilizzo della tecnica del “problem solving”.

Come si può leggere sul sito dell’Enciclopedia Treccani, “il termine inglese “problem solving” indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica e escogitare una soluzione. Una tale prima e generale definizione si può estendere anche a meccanismi d’intelligenza artificiale.

Diversi studi teorici hanno affrontato questo concetto. Oltre agli psicologi, che già a partire dai primi anni del secolo scorso hanno individuato dei meccanismi messi in atto dalla mente umana per la risoluzione di problemi di vario tipo, molti altri teorici si sono interessati alla questione ricorrendo a metodi e conclusioni propri del loro ambito degli studi: neurologi, fisici, matematici, si sono cimentati nella definizione dei processi risolutivi e nell’elaborazione di possibili strategie”

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582