• Home
  • Articoli slide
  • Quando la sanità fa notizia: grande clamore mediatico per la visita del ministro Grillo

Quando la sanità fa notizia: grande clamore mediatico per la visita del ministro Grillo

Non si è parlato solo di violenza contro i medici ieri, in occasione della visita del Ministro della Salute Giulia Grillo al Comitato Centrale della FNOMCeO. Molti e tutti importanti gli argomenti al centro del dibattito, anche la carenza di specialisti e medici di medicina generale, le disuguaglianze, il regionalismo differenziato, il patto per la salute, la collaborazione tra le professioni, l’attività prescrittiva, le liste d’attesa, la laurea abilitante, il rinnovo dei contratti e delle convenzioni. Grande apprezzamento, in particolare, è stato espresso da Anelli al Ministro per la sua battaglia appassionata contro i tagli in sanità.  È innegabile, però, che la tematica che più ha suscitato l’interesse dei media sia stata quella della violenza contro gli operatori sanitari.

Presenti, ieri, tutte le agenzie, che hanno rilanciato le dichiarazioni del Ministro sulla necessità di sbloccare il Disegno di Legge in materia, fermo da quasi un anno in Senato.

“Ci auguriamo che il Senato legiferi il più velocemente possibile sul ddl sulla violenza contro gli operatori sanitari, perché un anno mi sembra un tempo esagerato rispetto a un’emergenza, quale questa è. E ci auguriamo che venga poi approvato presto alla Camera” ha dichiarato il Ministro, come riporta l’Ansa.

“Dal mio punto di vista – ha proseguito il ministro – non ho preclusioni, mi va bene qualsiasi cosa approverà il Parlamento.

Quello che mi interessa e che i medici e gli operatori sanitari siano tutelati e non siano più vittime di aggressioni e minacce, come ora succede”. Nel disegno di legge del Governo si parla, non solo di violenze fisiche, ma anche di quelle verbali, come minacce ed epiteti. “Sappiamo – ha concluso – che i pazienti arrivano spesso alle strutture in situazioni di particolare stress emotivo ma è nell’interesse di tutti che episodi simili non siano tollerati”.

Molte anche le troupe televisive: da Rainews24 (l’intervista ad Anelli è andata in onda nei tg), a quella del Tgcom24 con la giornalista Ilaria Vigorelli, a quella del sito Rcs salute, che ha pubblicato diversi servizi anche sui social. Armato di videocamera anche Luciano Fassari di Quotidiano sanità: QUI l’articolo a sua firma, con la videointervista al Ministro.

In allegato, la Rassegna (ancora parziale) sull’evento.

QUI le foto della giornata.

A cura dell’Ufficio Stampa FNOMCeO

Autore: Ufficio Stampa FNOMCeO

Documenti allegati:

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582