• Home
  • News
  • Roberta Chersevani: corruzione in sanità è un killer silenzioso

Roberta Chersevani: corruzione in sanità è un killer silenzioso

«Ieri a Napoli, nelle sale dell’Hotel Royal Continental, l’avvio dei lavori della AEMH (Association Europeene del Medicins des Hopitaux), sotto gli auspici della FNOMCeO.
Nel pomeriggio la Conferenza AEMH 2016, dedicata ad un  problema comune dei paesi membri: la corruzione, dal titolo “0 Tolerance to Corruption”.

Ai 6 relatori – oltre me, Jacques de Haller, presidente CPME (Ginevra), Paul Vincke (Belgio),  Enrico Reginato presidente FEMS (Italia), Eric Theo Merholz (Germania) e Joao Miguel Grenho, vicepresidente UEMS (Lisbona) – il compito di sviscerare i danni da corruzione in sanità e i metodi per prevenirla.
Grande attenzione è stata dedicata al conflitto di interessi, alle sue potenzialità e a come evitarlo.
Unanime l’interesse dei presenti e la determinazione propositiva a eradicare il fenomeno.

Il problema della corruzione in sanità è diffuso, rappresenta un killer silenzioso, spesso mascherato, che danneggia l’economia, gli outcome di salute, e costituisce un rischio per le persone che hanno bisogno di salute.

I sistemi sanitari in generale, la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini non possono essere indeboliti da illegalità, cha vanno sospettate, denunciate e neutralizzate.
Le leggi anticorruzione ci sono, e vanno applicate, la trasparenza va potenziata.
La nostra deve essere una offerta di salute ma anche di legalità».

Roberta Chersevani, Presidente FNOMCeO

 

A questo link il report dell’evento a cura dell’Ufficio Esteri FNOMCeO

Autore: Redazione FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582

Impostazioni dei Cookie.