Savona, denunciati nuovi vandalismi no vax contro i medici

L’Ordine dei Medici di Savona informa che durante la notte scorsa ignoti hanno imbrattato con scritte di impronta no vax i muri che costeggiano la strada che dalla via Aurelia sale verso l’Ospedale S. Paolo di Savona. Le scritte non solo sono contro i vaccini ma sono pesantemente offensive nei riguardi dei medici che in periodo di pandemia hanno lavorato rischiando la propria vita per curare tutti i pazienti affetti da Covid-19, no vax compresi. Le scritte che equiparano i medici ai nazisti sono altamente offensive non solo per tutti i medici ma in particolare nei confronti di chi ha dato la vita per curare la popolazione colpita dalla pandemia, sono circa 370 i medici italiani deceduti a causa del Covid contratto durante il lavoro. L’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Savona, appena ha avuto notizia della comparsa di tali scritte ha provveduto a segnalare l’accaduto alle forze dell’Ordine e si riserva di presentare un esposto in procura affinché si cerchino e si puniscano i responsabili dell’inqualificabile atto.

All’OMCeO di Savona la solidarietà del presidente Filippo Anelli e della Federazione tutta.


Photo by Angela Intriago on Unsplash

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582

Impostazioni dei Cookie.