Violenze sui medici: interrogazione a risposta scritta

Interrogazione a risposta scritta – Violenze sui medici – I media sardi si sono occupati nei giorni scorsi di un gravissimo episodio di violenza, che ha purtroppo nuovamente interessato una dirigente medico psichiatra, Ilaria Vannucci, aggredita negli ambulatori del centro salute mentale di Assemini, mentre prestava assistenza ai propri pazienti; la dottoressa Vannucci riferisce di essere stata assalita, in presenza di due agenti della polizia municipale, da un paziente tossicodipendente in doppia diagnosi, che l’avrebbe riempita di improperi e minacce e le avrebbe scaraventato addosso il monitor di un computer. I medici e gli infermieri che operano in territorio di frontiera, spesso in condizioni di solitudine, vivono ormai una situazione di insicurezza che rende oltremodo difficile il sereno ed equilibrato svolgimento della professione e il rispetto del ruolo sociale a garanzia dei più deboli. Si chiede al Ministro della salute e  al Ministro dell’interno quali iniziative di competenza ritengano opportuno assumere affinché venga presa ogni possibile misura di sicurezza rivolta ad interrompere l’incredibile catena di episodi di violenza contro i medici e i sanitari, che rischia di cancellare le stesse condizioni di agibilità professionale, indispensabili per garantire la qualità dell’alleanza terapeutica tra medico e paziente.

Autore: Marcello Fontana - Ufficio Legislativo FNOMCeO

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582