• Home
  • Articoli in evidenza
  • Sistema Sanitario Regionale e fibrosi cistica: focus all’Ordine dei Medici di Roma con pazienti e istituzioni. Magi “Vogliamo essere sempre più la casa dei cittadini, con le loro istanze di salute”

Sistema Sanitario Regionale e fibrosi cistica: focus all’Ordine dei Medici di Roma con pazienti e istituzioni. Magi “Vogliamo essere sempre più la casa dei cittadini, con le loro istanze di salute”

Lunedì 15 aprile 2019, dalle ore 09.15, presso la sede dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) (Aula Roberto Lala – via Antonio Bosio 19A) si discuterà de “Gli assetti organizzativi ed assistenziali del S.S.R. del Lazio: il caso della Fibrosi Cistica”. Un convegno organizzato insieme alla Lega Italiana Fibrosi Cistica Lazio (LIFC Lazio) che affronterà i vari aspetti medici, assistenziali e organizzativi connessi a questa grave patologia multiorgano di origine genetica, la più diffusa come incidenza tra la popolazione, che colpisce indifferentemente maschi e femmine e soprattutto l’apparato respiratorio e quello digerente.

Si stima che ogni 2.500-3.000 dei bambini nati in Italia 1 è affetto da F.C. con 200 nuovi casi l’anno. Oggi quasi 6.000 paziente tra bambini, adolescenti e adulti affetti da FC sono curati in centri specializzati. Nella sola Capitale il Policlinico “Umberto I” segue oltre ai bambini anche circa 300 adulti con questa patologia, ospitati nel Centro Fibrosi Cistica della clinica Pediatrica, nonostante che dal 2016 fosse stata prevista, dalla precedente Direzione dell’azienda ospedaliera, l’apertura di un reparto dedicato agli adulti anche sulla base delle disposizioni della Legge 548/93. La convivenza di pazienti adulti, di età (fortunatamente sempre più elevata) e pazienti in età
pediatrica (accompagnati dai propri genitori) determina, oltre ad un ovvio disagio reciproco, un elevato rischio di contagio incrociato di batteri sempre meno sensibili alle terapie antibiotiche, che con il progredire della malattia sono sempre più difficili da combattere.

Durante il convegno, che sarà aperto dal presidente dell’OMCeO di Roma, Antonio Magi, verrà affrontata anche tale situazione strutturale. Al confronto sono stati invitati a intervenire i responsabili della Sanità della Regione Lazio
insieme ai componenti della VII Commissione (Sanità, Politiche Sociali, integrazione sociosanitaria). “L’Ordine deve essere sempre più non soltanto la casa istituzionale dei medici ma anche quella dei cittadini che qui devono trovare attenzione alle loro istanze di salute”, sottolinea Magi. “Siamo lieti che l’Ordine dei Medici di Roma si sia reso disponibile a ospitare questo confronto e che sia al nostro fianco per sostenere e tutelare il diritto alle cure del paziente”, dichiara a sua volta Silvana Colombi Mattia, presidente della LIFC Lazio.

Autore: Redazione

© 2019 - FNOMCeO All Rights Reserved. Via Ferdinando di Savoia, 1 00196 ROMA CF: 02340010582